fbpx
  • Italiano
  /  Ricette   /  Zuppa di lenticchie
Anna Lucca

di Anna Lucca

Ciao a tutti, e ben ritrovati! E’ tornato l’inverno, con le sue fredde giornate, le lunghe serate e magari ci stuzzica la voglia di scaldare stomaco (e cuore) con una minestra calda e saporita… Ecco, la ricetta che voglio suggerirvi è proprio adatta allo scopo! L’assaggiai per la prima volta tanti anni fa in Egitto e mi piacque tantissimo per il suo sapore esotico, ma vicino al nostro gusto occidentale; ne esistono molte versioni e tante varianti, io ho messo a punto questa.
Due parole sulle lenticchie (che sono, peraltro, un legume molto salutare ricco di fibre, proteine, sali minerali e povero di calorie): potete usare qualsiasi tipo di lenticchie: rosa, gialle, verdi o brune… Purché siano secche, e non in scatola. La ricetta originale predilige quelle rosa, perché sono piccole e cuociono prima, ma anche i “lenticchioni” nostrani andranno benissimo.

Eccovi gli ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di lenticchie secche sciacquate abbondantemente in acqua fredda.
  • Una grossa cipolla tritata.
  • 3 cucchiai d’olio d’oliva.
  • Un gambo di sedano con le foglie tritato.
  • 1 carota tritata.
  • 2 litri di brodo di pollo.
  • Il succo di un limone.
  • Un cucchiaino di cumino in polvere.
  • Crostini di pane.
  • Aglio (facoltativo)
  • Sale e pepe nero.

Ecco gli ingredienti per quattro persone!

In una larga casseruola, fate soffriggere nell’olio la carota, il sedano e la cipolla, aggiungete le lenticchie, mescolate bene.

Aggiungete il brodo, poi portate a bollore e lasciate cuocere dolcemente (con il coperchio) per almeno 30 minuti (dipende dalle lenticchie) fino a quando i legumi cominceranno a sfaldarsi.

A questo punto, insaporite con sale e pepe, aggiungete il succo di un limone ed il cumino, e lasciate cuocere ancora qualche minuto. Le lenticchie devono essere quasi sfatte, se non lo sono date loro una frullata (senza levare la zuppa dalla pentola) con il frullatore ad immersione. La ricetta originale prevede che la zuppa si presenti come una crema di verdura, personalmente preferisco percepire ancora la consistenza dei legumi, quindi ci vado leggera con l’operazione …”di frullaggio”.

Rimette al fuoco la casseruola, e portate di nuovo a bollore, se necessario aggiungete un po’ d’acqua se desiderate una zuppa meno densa (è una questione di gusto personale), altrimenti lasciatela restringere lasciandola ancora sul fornello, a fuoco dolce e rimestando spesso perché non si attacchi sul fondo.

Portatela in tavola con crostini di pane fritti in olio a cui avrete aggiunto due o tre spicchi d’aglio.

Un’ottima variazione (in sostituzione dei crostini), per una zuppa piuttosto liquida, è aggiungerci circa 50 grammi di riso che verrà cotto per circa 15 minuti.

Buone zuppe e buon appetito!

We use cookies to offer you the best online experience. We request acceptance of cookies in accordance with our cookie policy.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

When you visit a website, it can store or retrieve information on your browser, mainly in the form of cookies. Check your personal cookie services here.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi